Ti trovi qua: Home » Harrison Ford e i negazionisti del cambiamento climatico

Harrison Ford e i negazionisti del cambiamento climatico

by Anton Bryan
Harrison Ford e i negazionisti del cambiamento climatico

Harrison Ford prende di mira i negazionisti del cambiamento climatico:

“Smettete di eleggere leader che non credono nella scienza!”.

Trump se ne frega dei cambiamenti climatici e del loro effetto.

L’attore è salito sul palco a San Francisco per il Global Climate Action Summit del 2018 dove ha espresso le sue preoccupazioni sulla distruzione ambientale e sui leader politici anti-scienza.

Il Vertice Global Climate Action del 2018 a San Francisco ha avuto un grande slancio quando l’attivista e attore Harrison Ford è salito sul palco per consegnare un appassionato discorso che denunciava i cambiamenti climatici e i leader politici anti-scienza:

“Se non possiamo proteggere la natura, non possiamo proteggerci”, ha detto Ford.

Il discorso di Ford ha toccato una serie di questioni e ha offerto una prospettiva cupa per l’umanità se dovessimo continuare a ignorare il cambiamento climatico.

“Se non cambiamo il percorso su cui siamo oggi, è in gioco il futuro dell’umanità”, ha dichiarato un Ford solenne.

Ha continuato, rivolgendosi direttamente ai partecipanti:

“Mentre lavori per affrontare la sfida del cambiamento climatico, ti prego, non dimenticare la natura. Perché oggi la distruzione della natura rappresenta più emissioni globali di tutte le auto e gli autocarri del mondo!”.

In altri punti del suo discorso, pubblicato su Twitter, Ford ha definito il cambiamento climatico come un “mostro” e ha incoraggiato tutti a:

 “Spegnere i loro telefoni, rimboccarsi le maniche e dare un calcio nel culo a questo mostro!”.

L’attore, di Star Wars e Indiana Jones, è stato schietto nelle critiche ai negazionisti del cambiamento climatico.

Ha criticato l’amministrazione Trump mentre accettava un premio dall’associazione non profit internazionale Conservation International lo scorso novembre.

Trump vuole rendere più facile il rilascio del metano nell’atmosfera.

“Affrontiamo un momento senza precedenti in questo paese. La più grande minaccia di oggi non è il cambiamento climatico, non è l’inquinamento, non lo sono le inondazione o il fuoco. È che abbiamo persone di merda che ci comandano e quali non credono nella scienza!”, ha detto durante un suo discorso del 2017.

Ha anche criticato i politici che permettono:

“All’egoismo politico o economico di denigrare o sminuire la conoscenza scientifica delle cause e degli effetti della pressione umana sull’ambiente!”.

Ford ha preso di mira l’amministrazione Trump di nuovo chiudendo il suo discorso con osservazioni appassionate.

“Per l’amor di Dio, smettete di eleggere i leader che non credono nella scienza!”, ha esclamato.

Peggio ancora, ha detto, sono quelli che:

“Fingono di non credere nella scienza”, per motivi politici.

“Non dimenticate mai per chi state combattendo”, ha esortato i partecipanti.

Ford è stato un appassionato ambientalista per decenni, ma ha recentemente intensificato la sua attività di fronte all’approccio arretrato e negazionista dell’amministrazione Trump ai cambiamenti climatici e all’ambiente in generale.

Il presidente ha tristemente ritirato gli Stati Uniti dall’Accordo sul clima di Parigi, e la sua amministrazione ha recentemente annunciato nuove “regole” per le centrali a carbone.

Anche l’EPA di Trump dice che le nuove regole causeranno più di mille morti l’anno.

0 comment
0

Related Articles