Ti trovi qua: Home » I giovani non voteranno più per i nazional-sovranisti!

I giovani non voteranno più per i nazional-sovranisti!

by Anton Bryan
giovani che viaggiano

Nel prossimo futuro le elezioni politiche, ovunque nel mondo ci sia democrazia, verranno vinte da chi è attento al clima e da chi non parlerà più solo alla propria tribù!

La popolazione del mondo occidentale invecchia in fretta.

I giovani arrivano lentamente a poter decidere per il futuro del pianeta.

Leggi anche: Che cosa possiamo imparare dal discorso di Greta Thunberg sul cambiamento climatico.

Mentre ‘è un gap empatico molto accentuato tra i vecchi e i giovani con una generazione di mezzo inconcludente e carente d’empatia.

I vecchi sono molto sensibili ai problemi che hanno vissuto loro da giovani.

Un mondo in crescita economica accelerata e il benessere che si affacciava dopo due sanguinose guerre.

Loro sono attenti all’immigrazione che percepiscono come una minaccia.

Hanno sempre paura che il loro benessere relativo le venga portato via da chi sa chi, da dove arrivato.

Votano populisti che promettano loro di difenderli da tutti quelli percepiti come invasori. Non conta quanto sia grande la bugia.

Mentre i giovani hanno un’altra visione del mondo. Loro sono già cittadini del pianeta e viaggiano già ovunque.

Viaggiano fisicamente, molto più dei loro genitori rinchiusi nella logica della terra che li appartiene.

E viaggiano già moltissimo virtualmente grazie all’internet.

Sono ovunque, contemporaneamente.

Sono molto più aperti al diverso di quanto si possano immaginare i loro genitori.

Leggi anche: In America i migranti stanno morendo per il caldo estremo.

Certo, ci sono anche le eccezioni.

Là dove l’indottrinamento genitoriale e sociale abbia avuto successo e i figli seguono le orme dei padri nel bigottismo come filosofia di vita.

Ma la maggior parte dei giovani sono sensibili ai problemi del pianeta, la percepiscono come loro casa.

Non come problemi solo di quel pezzo di terra dove hanno avuto la fortuna (o sfortuna) di essere nati!

Orde intere di politici che hanno costruito fortune elettorali su teorie di clausure nazionalistiche saranno semplicemente spazzate via a mano a mano che i problemi ma soprattutto le soluzioni non possano più essere nazionalizzate e risolte con gli slogan.

Il rigurgito fascista che attraversa il mondo occidentale oggi è l’ultimo colpo di coda a una tribalizzazione dei problemi. Con soluzioni non fattibili e percorsi per il futuro non contemplati dalla realtà.

L’accesso globalizzato all’informazione cambia già per sempre l’asset mentale dei giovani.

Un urgano che porta via vite dall’altra parte del mondo non è più una favola detta la sera prima di addormentarsi, ma una cruda realtà di cui i giovani vengono a conoscenza in tempon reale.

Lo scimmiottare del comportamento delle antiche tribù oggigiorno, ha come conseguenza un distacco non realistico della realtà.

E la realtà è molto dura in un mondo dove il cambiamento climatico minaccia la vita sul pianeta, più di quanto lo abbai mai fatto qualsiasi guerra!

I giovani se ne accorgono, loro hanno ancora una vita da vivere.

Anche se la verità non li viene detta per interessi meschini ed egoistici.

Anche se li viene detto sempre il contrario dai politici che guardano solo alle statistiche di voto e che parlano ai vecchi, non a loro!

Assistiamo a uno scontro di civiltà.

I vecchi da una parte, con la loro arretratezza e bigottismo, con il loro rimpiangere i tempi da quando loro erano giovani e la loro clausura di fronte ai problemi del pianeta.

E i giovani dall’altra parte, lasciati un po’ a fare a modo loro.

Anche perché nell’era dell’informazione i slogano non funziona più con loro.

Solo con chi è pre-configurato mentalmente a credere.

Leggi anche: Siamo i nostri propri nemici!

E tra i giovani ci sono sempre meno i pre-configurati a credere alle sparate nazional-sovraniste dei vecchi!

I giovani voteranno politici che accertano i problemi cosi come sono, a livello globale.

E che cercheranno le soluzioni non nel proprio giardino dove non possono essere trovate, ma insieme al resto del mondo!

 

0 comment
0

Related Articles