Ti trovi qua: Home » ‘La tempesta europea porta a prezzi dell’elettricità negativi Di Die kalte Sonne (Tradotto / curato da P …

‘La tempesta europea porta a prezzi dell’elettricità negativi Di Die kalte Sonne (Tradotto / curato da P …

by Anton Bryan
alberi stanno morendo

‘La tempesta europea porta a prezzi dell’elettricità negativi
Di Die kalte Sonne
(Tradotto / curato da P.
Gosselin)
Fa quasi un po ‘male che lo “specialista delle energie rinnovabili” (affermazione su Twitter) il prof.
Volker Quaschning venga menzionato qui così spesso.
Ciò è semplicemente dovuto all’assurdo tweet che l’uomo emette continuamente.

Il suo ultimo scherzo ha a che fare con la tempesta Sabine, che all’inizio di questa settimana ha investito tutta la Germania.
Ha fornito molta energia sotto forma di vento, che ha fatto ruotare fortemente le turbine eoliche.

Persino nel mercato dell’elettricità altrimenti regolamentato, le leggi del mercato non possono essere semplicemente eliminate.
La domanda e l’offerta determinano il prezzo.
Se l’offerta è superiore alla domanda, il prezzo diminuisce.

Nel caso dell’elettricità, anche il denaro potrebbe essere incluso nel prodotto quando questa viene acquistata, il che significa prezzi negativi.
L’elettricità è una “merce” estremamente deperibile, deve essere consumata al momento della produzione.
Tuttavia, l’esperto Quaschning non incolpa questa eccesso di offerta e i prezzi negativi sulle centrali eoliche volatili, ma piuttosto sull’energia nucleare e sul carbone.
Forniscono in modo molto affidabile e non fluttuante selvaggiamente come l’energia eolica.

Il prof.
Volker Quaschning ha twittato in risposta ai prezzi negativi dell’elettricità dovuti alla sovrapproduzione che la Germania ha visto durante la recente tempesta:

Sturm und viel Wind sorgen wieder für negative Börsenstrompreise.
Ein klares Zeichen, dass Kohle- e Atomkraftwerke zu unflexibel sind und nicht als Backup for erneuerbare Energien taugen.
Wir brauchen darum einen schnelleren #Kohleausstieg.
#FridaysForFuture # Scientists4Future pic.
twitter.
com/w7CRrEruoq
– Volker Quaschning (@VQuaschning) 10 febbraio 2020

In inglese: “Tempesta e molto vento stanno nuovamente causando prezzi negativi dell’elettricità in borsa.
Questo è un chiaro segnale che le centrali a carbone e quelle nucleari sono troppo rigide e non sono adatte come riserva per le energie rinnovabili.
Abbiamo quindi bisogno di un’uscita #coal più veloce.

#FridaysForFuture # Scientists4Future.

In realtà un treno logico di pensiero sarebbe stato quello di realizzare che fonti di energia altamente volatili come il vento e la fornitura simultanea di carico di base sono difficili da conciliare.
Sfortunatamente, il gas di fonte di energia viene anche massicciamente combattuto da persone come Quaschning, sebbene sia più flessibile e allo stesso tempo più rispettoso della CO2.
In ogni caso, tuttavia, è solo una stampella che potrebbe dover fornire una grande quantità di energia, vale a dire quando abbiamo i noti momenti di calma nel vento e nel sole.

Ogni turbina eolica e ogni impianto fotovoltaico necessita di un backup.
E chiunque si sia mai chiesto perché i paesi eolici di Danimarca e Germania abbiano prezzi dell’elettricità così elevati ne conosce la ragione.
Stiamo pagando un’infrastruttura a doppia alimentazione.
I prezzi non diminuiranno con una quota crescente di energie rinnovabili, ma continueranno invece a salire.

0 comment
0

Related Articles