Ti trovi qua: Home » Stiamo diventando più stupidi grazie all’inquinamento atmosferico

Stiamo diventando più stupidi grazie all’inquinamento atmosferico

by Anton Bryan
inquinamento atmosferico stupidità

L’inquinamento atmosferico sta causando un’epidemia di stupidità eforte  declino nell’intelligence umana, lo rivela un nuovo studio scientifico condotto in Cina.

La contaminazione della nostra atmosfera è stata associata a qualsiasi cosa; dal peggioramento dei tassi di diabete a un devastante aumento delle morti globali.

Ora, pare che ci stia lavorando anche sulle nostre menti, e non in un senso positivo.

La Cina è di gran lunga uno dei paesi con l’aria più inquinata sulla Terra.

Gli effetti dannosi sempre crescenti di questo problema ambientale hanno persino provocato esplosioni di rabbia e rivolte locali da parte dei cittadini.

Adesso, uno studio cinese ha rivelato un nuovo preoccupante effetto collaterale provocato dell’inquinamento atmosferico.

Scoperta che è destinata a scaldare le fiamme della discordia sull’impatto dei cambiamenti climatici e l’inquinamento atmosferico, già molto tesi.

L’aria inquinata, a quanto pare, sta riducendo le capacità cognitive delle persone, in sostanza, sminuzzandole.

Impatto sulla vita quotidiana.

L’effetto, secondo la ricerca, è più dannoso per le persone che invecchiano, “specialmente per gli uomini meno istruiti”.

“Il danno sull’invecchiamento del cervello causato dall’inquinamento atmosferico probabilmente impone costi sanitari ed economici sostanziali, considerando che il funzionamento cognitivo è fondamentale per gli anziani.

Sia per le commissioni giornaliere che devono svolgere, sia per gli compiti più importanti e a volte anche per le decisioni di alto livello quando queste le competono”, avverte la relazione.

Gli effetti sono per lo più sentiti in prestazioni cognitive legate a compiti che richiedono capacità verbali e matematiche.

Questo non è il primo studio a fare una correlazione inversa tra i livelli d’intelligenza e inquinamento.

Ricerche precedenti hanno indicato un legame inverso tra l’esposizione di una madre alle sostanze inquinanti e l’intelligenza di un bambino all’età di cinque anni.

Altri lavori di ricerca hanno dimostrato che l’aumento dei livelli di anidride carbonica sul ponte di un aereo riduce le capacità dei piloti di concentrarsi per pilotare bene, in un modo più forte del solito.

Gli ambienti verdi aumentano il funzionamento cognitivo.

Su una nota positiva, è stato anche osservato l’effetto contrario.

È stato dimostrato che gli ambienti d’ufficio verdi, stimolano la produttività e un maggiore funzionamento cognitivo.

Mentre si vive in quartieri verdi, si nota un rallentamento del declino cognitivo nella vecchiaia.

La vicinanza agli spazi verdi è stata anche segnalata come fattore che aumenta la capacità di attenzione dei bambini e persino migliora il sonno.

Sembra che, nonostante i nostri costanti progressi tecnologici, la nostra dipendenza dalla natura sia inerente alla nostra composizione.

Potrebbe essere giunto il momento di fare i conti con il fatto che, distruggendo il nostro ambiente naturale non stiamo solo negando a noi stessi un futuro; ma stiamo generando esiti potenzialmente catastrofici abbassando i livelli d’intelligenza della specie umana.

Anche se, in effetti, un declino delle capacità cognitive è probabilmente il meno preoccupante dei postumi registrati dall’inquinamento.

Questa contaminazione ambientale è responsabile d’innumerevoli danni alla salute causati dal diabete fino alla morte.

E anche se vengono intraprese azioni per frenare il nostro attuale degrado ambientale, molti esperti ritengono che potrebbe già essere troppo tardi.

Cina e l’inquinamento atmosferico.

La Cina sta costruendo la prima foresta verticale asiatica per combattere l’inquinamento atmosferico.

Di conseguenza, gli scienziati hanno proposto innumerevoli soluzioni di geoingegneria per i nostri problemi ambientali.

Tuttavia, ognuno di essi ha una propria serie d’inconvenienti e preoccupazioni.

Fortunatamente, non siamo completamente indifesi in questa battaglia per salvare il nostro amato pianeta.

Ci sono molte cose che noi, come individui, possiamo fare per contribuire a proteggere la Terra che ci sostiene.

Le organizzazioni ambientali offrono molti suggerimenti e semplici scelte che, se intraprese collettivamente, possono avere un enorme impatto globale.

Il problema è che, se diventeremo più scemi perché abbiamo inquinato la nostra atmosfera, saremo – in questo caso – in grado di correggere il male fatto?

Lo studio è stato pubblicato questa settimana negli Atti della rivista National Academy of Sciences.

0 comment
0

Related Articles